SOPRAVVIVENZA, INNOVAZIONE E SVILUPPO

La nostra ventennale esperienza nell’ambito della formazione, consulenza e coaching, messa con successo al servizio di migliaia di persone, centinaia di imprenditori e qualche decina di aziende, ci consente di esprimere il nostro pensiero anche negli aspetti maggiormente legati al mondo del business, della finanza e del controllo di gestione delle imprese. Un tema che talvolta abbiamo affrontato, anche grazie al supporto di qualificati partner, nei vari progetti di ricambio generazionale o manageriale ma ancor più frequentemente in quelli di sviluppo organizzativo.

Nel mio ruolo di business ed executive coach, mi trovo tra l’altro a confrontarmi spesso su questi argomenti, soprattutto negli ultimi tre anni. In particolare, da quando affianco più intensamente gli imprenditori nella ricerca del modo di affrontare gli sviluppi futuri delle varie attività che gestiscono, noto in loro un certo disorientamento. Una difficoltà causata prevalentemente dalla “crisi” che sta provocando molta frustrazione, tensione e insicurezza ma anche dalla situazione di grande “incertezza del mercato”, una difficoltà che si vive in Italia ancor più che in altre parti del mondo.

touch pad computer and 3d streaming images

Per molte aziende mettere insieme risposte adeguate alle necessità di sopravvivenza, con quelle di innovazione e di sviluppo, è qualcosa di molto arduo da affrontare. Il desidero di estendere le riflessioni su questo tema è quindi molto forte per tutti gli imprenditori; per noi, lo scopo è come sempre quello di fornire alcuni spunti che siano utili sia a coloro che usufruiscono già di adeguati servizi di consulenza, sia ad altri che potrebbero trovarsi più o meno e per i più diversi motivi in questa situazione.

Di questi tempi, in Italia e a maggior ragione nel Nord Est, anche i modelli di business della PMI, relativi a molti settori artigianali, commerciali, industriali e professionali, dovrebbero diventare oggetto di una profonda rivisitazione. Questa necessità che sta diventando sempre più impellente, riguarda soprattutto quelle aziende che scoprono di essere in ritardo, rispetto alle necessità di cambiamento che si stavano manifestando negli ultimi dieci anni.

La crisi economica, strutturale e politica che stiamo attraversando nel nostro paese, sta evidenziando quanto sia determinante imprimere una forte accelerazione nel considerare lo stato dell’arte attuale delle imprese, in rapporto alle reali e concrete possibilità di sviluppo futuro del business.

Oggi, operando a maggior ragione in contesti poco rassicuranti, gli imprenditori non possono più essere lasciati soli ad affrontare l’incertezza e ad interpretare i fenomeni che scaturiscono dalle influenze esterne ed interne alla loro organizzazione; la maggior parte di loro deve scoprire assolutamente quale può essere il modo più realistico, e sottolineo “realistico”, per recuperare competitività nel mercato globale in armonia con i valori del fare impresa a livello locale (GLOCAL SITUATION).

NB: Per approfondire i temi trattati in questo articolo partecipa al corso: IMPRENDITORI OGGI

PEPE! Digital Marketing